Google+ Followers

lunedì 7 agosto 2017

"L'altra faccia della luna" Bersan&Bassani Edizioni Il Ciliego

L’altra faccia della luna 
di Marica Bersan e Srimalie Bassani
Edizioni il Ciliegio
 A cura di Giulia De Nuccio

Quando cresciamo e diventiamo adulti abbandoniamo il bambino o la bambina che siamo stati, vediamo il mondo con occhi critici, diffidenti e spesso disillusi.
Oggi mi è capitato un episodio molto carino, il mio nipotino di soli dodici mesi, ha sentito il latrato del cane del vicino di casa e si è spaventato molto; stava gattonando e all'improvviso ha accelerato e si è messo a piangere. Si è girato e ha trovato me, ha allungato la manina chiedendomi aiuto e si è abbandonato sulla mia spalla sinistra.  E’ stato un gesto istintivo e di grande fiducia nei miei confronti, ho pensato che in fondo non dovremmo mai dimenticare la nostra parte bambina, perché è quella più pura e sincera.

A questo proposito vorrei parlarvi di un libro spensierato e profondo allo stesso tempo “L’altra faccia della luna” pubblicato da “Edizioni il ciliegio”delle promettenti autrici Marica Bersan e Srimalie Bassani.

Il protagonista è un piccolo gufetto di nome Pof, vive in un bosco con la sua famiglia e suo nonno nonché grande amico e compagno d’avventura.
Pof ha un grande desiderio, riuscire a vedere l’altra faccia della luna. Attraverso l’aiuto del nonno riuscirà a capire cosa vuol dire andare al di là della luna e scoprirà di essere in grado di volare e diventerà grande. Il finale è per alcuni malinconico, per altri invece una naturale conclusione di un ciclo. Non voglio svelare di più perché credo che questa lettura debba essere gustata piano piano e con qualche sorpresa.

Tuttavia, in generale, è davvero difficile realizzare una storia per bambini, poiché a parer mio è un mondo molto particolare. Le storie devono essere dirette e semplici allo stesso tempo e se illustrate devono accompagnare il testo. In questo libro in particolare in alcuni punti ho riscontrato delle discordanze ed è un peccato, perché ritengo che abbia davvero un grosso potenziale. Bisognerebbe chiedere aiuto proprio ai più piccoli e guardare con i loro occhi.

Sono contenta di essermi imbattuta in questo libro e ringrazio la casa editrice per avermelo inviato, perché penso che sia un testo ad ogni modo di valore.

Ho trovato le illustrazioni romantiche e opportunamente grandi senza nascondere un testo semplice e diretto. I colori sono tenui, ma ben distinti sui toni dell’azzurro.

Credo che questo libro possa essere utile a tutti, rappresenta molto bene il ciclo della vita di ogni essere vivente e sottopone anche l’importanza degli insegnamenti dei più anziani e saggi ai più giovani.

Vorrei leggere ancora altri libri di questo genere e magari un giorno leggerò qualcosa di Marica e Srimalie al mio tenero nipotino.

Grazie ancora per l’opportunità di crescita artistica che mi è stata data da tutti voi!

Un saluto “bambinoso” a tutti!
La vostra blogger,
Giulia